Juventus A – Juventus B: 5 – 0. “Villar Perosa 2018” offre sorrisi e spettacolo ( FOTO e VIDEO )

La storia si ripete e, come consuetudine, prima che cominci ufficialmente la stagione, a Villar Perosa, a casa, si sfidano la Juventus e la Juventus “primavera”. Il risultato, 5 – 0, era prevedibile ma non scontato, a differenza dello spettacolo, che è invece una consuetudine annuale. Ebbene, da questa prova informale, tutt’altro che impegnativa, è tuttavia emerso molto. Vediamo qualcosa.

1. Il potenziale della macchina guidata da Allegri, rischia di rendere primavera anche molte compagini di serie a che primavera non sono. Basterebbe una sbirciata alla formazione titolare per scomporre qualunque scettico. Allegri potrebbe scegliere i suoi giocatori bendato e ne verrebbe fuori una formazione sempre ultra competitiva.

38267344_1641176192675547_3839342459272298496_n

2. Come in un romanzo a lieto fine, la 10 sulle spalle di Dybala sembra aver trovato il suo posto, se poi si osserva la fascia di capitano al braccio, assegnata all’argentino per l’occasione, sovvengono ricordi e suggestioni incantate, inevitabili per chi ha avuto l’onore di veder giocare, con quella maglia, così illustre, così pesante, gente che ha regalato al calcio la magia e ai tifosi, quasi sempre, il cuore.

dybala-ronaldo-juve-abbraccio-2018-19-1080x648

3. Gli strappi di Douglas Costa farebbero piombare nel panico qualunque difensore che lo veda fiondarvisi addosso: contro di lui sei sempre in ritardo, sempre un movimento indietro, proprio per questo, in 2 casi su 3, le sue cavalcate devastanti, si rivelano nitide occasioni da goal per la squadra. La prima, sua, dopo neanche 2 minuti.

24dffa15f644961581af75cfa0922c0b-30426-1534093922

4. L’arrivo di Bonucci ha diviso la tifoseria e a riunirla sportivamente c’hanno pensato il suo destro e i suoi lanci: la Juve con lui, arriva in porta con 2 tocchi e può arrivarci con gente come Ronaldo, Dybala, Douglas Costa, Cuadrado, Emre Can e chissà quanti altri. Bonucci ha molto da dimostrare e da farsi perdonare, ma ogni suo lancio giustifica al meglio la trattativa per riportarlo a Torino. Inoltre, con lui e Chiellini, la porta inviolata, è un’ipotesi tutt’altro che remota.

bonucci-juve-2018-19-lancia-1080x648

5. E poi c’è Ronaldo. C’è sempre Ronaldo. Come non citarlo d’altronde? 6 occasioni nel primo tempo per lui: 1 goal, 3 tiri in porta ( da uno il primo goal di Dybala) , 2 tiri fuori dallo specchio. Fa praticamente reparto da solo. Lo vedi scattare, cambiare direzione, dribblare e continui a non credere che abbia 33 anni.

a9229bac-9e45-11e8-9169-223314c4d2b8_vdrtxp147340-kwwb-u112072395345sxc-1024x57640lastampa-it

Questa sarà probabilmente la stagione più difficile per i bianconeri, la più ambiziosa. L’obiettivo non è vincere Champions, l’obiettivo è vincere tutto. Non riuscirci, soprattutto in Europa, sarebbe un fallimento difficile da digerire, probabilmente uno dei più grandi della nostra storia. Con le sconfitte sarà sempre così, sempre di più, a causa di quell’ossessione della vittoria che abita chiunque entri a far parte di un mondo che ci convince, sempre più, che vincere non sia importante, sia l’unica cosa che conta.

I goal e le immagini dell’amichevole a Villar Perosa ( Juventus A – Juventus: 5 0 ); SKY.

Se ti è piaciuto questo articolo potresti trovare interessante la mia pagina Facebook. La trovi qui:

36580658_10212584513348036_4900298943021187072_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...