L’intervista a “Le Iene” di Sfera Ebbasta non stupisce … ma preoccupa

Quanto è cambiata la musica! Sapete benissimo che non è mera retorica. Potremmo stendere un preambolo di innumerevoli parole ma è giusto e corretto nei confronti dei lettori, come da titolo, cogliere qualcosa dall’intervista della blasonata trasmissione Le Iene a uno dei personaggi mediatici ( non oso chiamarlo musicista o artista) più forti del momento: Sfera Ebbasta, il re della trap.

hqdefault

Ovviamente l’occasione di intervistare un portento mediatico non poteva sfuggire ad una trasmissione che campa di audience ed io, ascoltando questa chiacchierata, ho voluto soffermarmi maggiormente su una risposta, l’ultima, semplicemente perché il pre ha ben poco su cui poter discutere: dati di fatto e biografia che, per carità, fosse stato De André, orecchie spalancate, ma visto il personaggio …

In breve il “mitico” Sfera, ha dichiarato che ( e vi prego di notare “l’elevatezza” della discussione ):

  • preferisce la marijuana all’hashish, confessandone il suo abuso;
  • che gli adolescenti cominciano a fumare a 11/12 anni ( come lui stesso );
  • che lo hanno beccato più volte con roba addosso ( una volta gli è pure stata ritirata la patente );
  • che l’età media delle sue partner è di almeno 18 anni ( dopo aver istintivamente risposto 12-13 );
  • che più volte, totalmente ubriaco, ha fatto sesso con ragazze totalmente ubriache;
  • che siamo in una società in cui “chi ce l’ha più grosso, è più figo” e di conseguenza che se non fosse stato famoso… ;
  • ma è la risposta alla domanda “non è un po’ cafone esibire la ricchezza?” la nostra chiave di volta e l’aspetto che la trap ama esaltare:
    quando vieni dal niente e riesci a diventare ricco devi farlo sapere a tutti, tutti devono sapere che ce l’hai fatta, perché non ce la fanno in tanti

Vorrei vivere la sbronza del secolo solo per dimenticare quanti italiani avranno visto questo tizio parlare in tivù del nulla. Altro che artisti, questi sono solo esperimenti, in un contesto che diventa sempre più spettacolo e sempre meno musica. Nel ’68 uno come lui lo avrebbero portato al circo, dopo lo show dei leoni, ma in mezzo a quello delle tigri … come cavia.

Se l’Italia va a rotoli, non addossatene le responsabilità solo alla politica, alla crisi o al divario in aumento tra i ricchi e i poveri. Che futuro può avere un paese in cui gli adolescenti, la generazione del domani, esaltano e emulano uno così? Semplice, nessuno. Impegnatevi a trasmettere ai vostri figli, nipoti, cugini, amici o conoscenti, i giusti valori musicali, che poi diventano umani e che poi rappresentano l’ultima speranza che il mondo non possa rappresentare solo una sfera… e basta.

Fabio Privitera

13562852-38e1-46f6-8367-79974a9558b4
D’altronde che musica volete che faccia uno così?

“… di bella musica ce n’è; certo non la si trova nella radio (eccetto qualche stazione) o nei “Music Awards” ma arrendersi a Sfera Ebbasta vuol dire non essere in grado di reagire e quindi far parte di questo deterioramento”. Leggi l’articolo completo del magazine online Afterclap che ci spiega il deterioramento della musica. Lo trovate cliccando qui

Qui potete vedere parte dell’intervista a Le Iene

sfera-ebbasta-2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: